Non ci sono prodotti nel carrello.

Una relazione “complicata” ma “complementare”

Stati Uniti ed Arabia Saudita nelle crisi del Medio Oriente (1977-1985)

di Paolo Wulzer

11.5023.00

La security partnership tra Stati Uniti ed Arabia Saudita prese forma dopo la seconda guerra mondiale, si sviluppò negli anni Cinquanta e Sessanta e raggiunse una piena definizione nel corso degli anni Settanta, quando il regime saudita divenne, insieme all’Iran, uno dei due ‘pilastri’ della politica di ‘sicurezza per delega’ degli Stati Uniti nel Golfo Persico. Dal punto di vista saudita, il rapporto con Washington rappresentava la garanzia fondamentale per la sicurezza esterna ed interna del regime. Dal punto di vista americano, la protezione dell’Arabia Saudita appariva funzionale al conseguimento di fondamentali obiettivi strategici degli Stati Uniti in Medio Oriente: oil e containment. Il circuito ‘armi-petrolio’ ha sempre rappresentato il motore fondamentale della relazione bilaterale. Ma si trattava di un rapporto con evidenti contraddizioni interne che ne pregiudicarono a cadenza regolare il percorso, rendendolo spesso meno lineare di quanto la coincidenza di interessi strategici ed economici avrebbe lasciato presupporre. Per i sauditi, il problema di fondo risiedeva nella difficoltà di conciliare l’allineamento con la superpotenza americana con il ruolo centrale di Riyad nel mondo arabo-islamico sunnita e con le basi ideologiche e identitarie del regime. Per gli americani, i limiti della cooperazione con il regno riguardavano sia la sua complessa convivenza con la relazione privilegiata esistente con Israele, sia l’incapacità di inquadrare in modo coerente il ruolo regionale dell’Arabia Saudita: si trattava di un ‘cliente’ oppure di un ‘alleato’ degli Stati Uniti? Sulla base di tali linee di continuità che hanno segnato il rapporto bilaterale, il volume, basandosi sulla documentazione degli archivi statunitensi, si propone di analizzare l’evoluzione delle relazioni tra Stati Uniti ed Arabia Saudita di fronte alle crisi che investirono il Golfo Persico e il Vicino Oriente negli anni dell’amministrazione Carter e del primo mandato di Ronald Reagan alla Casa Bianca.

Paolo Wulzer è docente di Storia delle Relazioni Internazionali presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Ha pubblicato volumi, saggi ed articoli sulla politica estera italiana nel Mediterraneo, le relazioni tra Stati Uniti e Medio Oriente dalla guerra fredda al sistema post-bipolare e il ruolo dell’Unione Europea come attore politico e di sicurezza internazionale.

Svuota
Email
Compara

Additional Information

ISBN Digitale9788833652276
ISBN Cartaceo9788833650074
Anno di edizione2018
Pagine242
Dimensioni17 × 24 cm
Peso0.338 Kg
ColoreB/N

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Una relazione “complicata” ma “complementare””