Non ci sono prodotti nel carrello.

Italiani in movimento

Ripensare l'emigrazione italiana in Argentina

di Elena Ambrosetti, Donatella Strangio

11.00

Il presente lavoro vuole essere un contributo economico-demografico ad un tema, quello dell’emigrazione italiana in Argentina, dai mille volti e che ha impegnato e impegna studiosi importanti; attraverso un approccio divulgativo ma allo stesso tempo scientifico, vuole contribuire a non dimenticare il sacrificio di tanti italiani ed anche a comprendere maggiormente la nostra storia. Le novità di questo lavoro possono individuarsi: a) nel lungo periodo, che va dalla fine del diciannovesimo secolo fino ai giorni nostri per mostrare come il movimento migratorio, sullo sfondo dei cambiamenti politici ed economici di due territori così lontani e diversi, abbia unito e confuso diverse popolazioni; b) nel legare sviluppo economico e movimento migratorio; c) nelle istituzioni, il loro ruolo e il loro impatto sul trend migratorio.


Elena Ambrosetti, Professore aggregato in Demografia presso la Facoltà di Economia e affiliata al Dipartimento di Metodi e Modelli per l’Economia, il Territorio e la Finanza – Sapienza Università di Roma. I suoi principali campi di interesse sono: la demografia dei paesi mediterranei, la transizione della fecondità, l’invecchiamento della popolazione, le questioni di genere e le migrazioni nell’area del Mediterraneo. Ha lavorato presso l’Università di Aix-Marseille (Francia), presso l’INED (Parigi). Ha conseguito un PhD in Demografia ed Economia con lode presso l’Institut d’Etudes Politiques di Parigi. Ha un Master in Economia e Demografia presso l’Institut d’Etudes Politiques di Parigi.

Donatella Strangio, Professore associato di Storia economica presso la Facoltà di Economia e affiliata al Dipartimento di Metodi e Modelli per l’Economia, il Territorio e la Finanza – Sapienza Università di Roma. È autrice di numerosi libri e articoli su riviste nazionali ed internazionali. Le sue opere principali sono sulla carestia in epoca preindustriale, sulla finanza pubblica, su Istituzioni e sviluppo economico, sulla storia economica della migrazione italiana e sulla storia del turismo. Ha un Ph.D. in Economic History ed è stata Research Fellow presso la London School of Economics e la Maison des Sciences de l’Homme in Paris.

Email

Additional Information

ISBN Cartaceo9788868123796
Anno di edizione2015
Pagine140
Dimensioni20 x 14 cm
Peso0.195 Kg
ColoreB/N

1 review for Italiani in movimento

  1. 5 di 5

    Un vero tuffo nostalgico che ci riporta indietro nel periodo della grande migrazione del secolo scorso verso le Americhe, impreziosito da autorità istituzionali e accademici di tutto rispetto. Tra questi il Prorettore Antonello Biagini, il Presidente dell’Accademia internazionale di Pediatria Manuel Castello, il Senatore Claudio Zin – eletto con il Maie in Sud America – e il responsabile italiani nel Mondo del Pd, Eugenio Marino. Ma anche Giovanna Motta (La Sapienza), Stefano Pelaggi (vicedirettore dell’Italiano) e altri esperti che hanno lasciato un pensiero e un personale “attestato” di riconoscimento per l’accurato lavoro delle due autrici.

    Un contributo emotivo, economico e demografico su una questione che vede coinvolto il nostro popolo da molto vicino e per un lungo periodo dagli inizi del secolo scorso fino ai giorni nostri. Un continuo mutamento generale degli equilibri internazionali che contestualmente cambia anche il nuovo modello socio economico che si delinea anche nell’attuale scenario, quello degli ultimi tempi. Non un libro, non un racconto, ma un mix straordinario, un saggio, una vera e propria disamina anche scientifica che descrive con dettagliata precisione il fenomeno dell’emigrazione storica, dei flussi italiani verso il vasto Paese del Sud America, dall’ottocento fino agli anni Settanta del novecento, non trascurando l’aspetto umano della questione.

    Due grandi nazioni, l’Italia e l’Argentina unite da un destino comune, formatesi – soprattutto la seconda – per gran parte attraverso gli arrivi dei nostri connazionali che, anche nei tempi moderni, continuano a dirigersi verso le verdi e colorate distese della “raggiante” Argentina. Questo bel libro aiuta sicuramente a comprendere, se mai ce ne fosse ancora bisogno, cosa è stata l’emigrazione, quanti i sacrifici, le fatiche e le speranze.

    Il famoso “sogno”, che non è stato soltanto Newyorkese o nordamericano ma anche e soprattutto centro e sud del mondo. Tra quei Paesi dell’area meridionale naturalmente, in quanto a boom di presenze e arrivi fino gli anni settanta del XX secolo, si attesta al primo posto in maniera indiscutibile la Nazione che oggi conta una popolazione di circa 40 milioni di persone sparsi sull’immenso territorio di 2 milioni e 800 mila chilometri quadrati, e che ha per capitale la magica ed allegorica Buenos Aires.

    Pubblicato su: http://newsmadeinitaly.com/2015/05/15/italiani-in-movimento-ripensare-lemigrazione-in-argentina-di-elena-ambrosetti-e-donatella-strangio/

Aggiungi una recensione