Non ci sono prodotti nel carrello.

Il Great Fire: pubblico e privato nel Journal di Samuel Pepys

di Giovanni Luciani

8.0016.00

In questo studio, Giovanni Luciani analizza il diario di Samuel Pepys (1633-1703), uno dei grandi protagonisti della Restaurazione, scritto tra il 1660 e il 1669 in tachigrafia (una sorta di stenografia) e giustamente considerato un capolavoro della letteratura inglese. Il diario di Pepys mette in discussione una rigida distinzione sia tra autobiografia e diario, sia tra manoscritto e testo a stampa. Allo stesso tempo testimonia dell’influsso crescente della scienza sulla letteratura inglese, con un riferimento particolare all’importanza della Royal Society, di cui lo stesso Pepys fu Presidente dal 1684 al 1686.


Giovanni Luciani, insegna Letteratura Inglese all’università di Roma La Sapienza. Ha scritto due monografie su Lytton Strachey e Virginia Woolf, articoli (su James, Girard, Woolf, Hardy e Ford,) prefazioni e postfazioni (ad opere di Hardy, Lehmann, Bowen, Bukowski, Wilde). Per La Nuova Cultura ha curato La grande e grigia Babilonia, una antologia di testi di letteratura inglese su Londra. Ha inoltre tradotto volumi di critica letteraria (Wellek, Girard, Kermode, Auden), narrativa (Hardy, Lehmann, Bowen, Wilde, Wolfe), travel writing (Fermor).

Svuota
Email
Compara

Additional Information

ISBN Digitale9788833651286
ISBN Cartaceo9788861348486
Anno di edizione2018
Pagine140
Dimensioni17 × 24 cm
Peso0.195 Kg
ColoreB/N

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Il Great Fire: pubblico e privato nel Journal di Samuel Pepys”