Non ci sono prodotti nel carrello.

Devianza Minorile

Interpretare l'adolescenza nella società contemporanea

di Cristiana Cardinali, Michela Luzi

7.5015.00

La società contemporanea ha posto l’individuo di fronte a mille sfide e al crocevia di altrettante sollecitazioni esistenziali. Accade sempre più spesso di registrare casi in cui il minore vive la sua personale condizione di ribellione, che si fa progressivamente trasgressione e insofferenza, due componenti che si intrecciano in un tessuto esistenziale fatto di mille variabili: psicologiche, sociali e culturali. È il fenomeno della devianza, che tanta attenzione ha riscosso nell’ambito degli studi delle scienze sociali. Tra le sue molteplici manifestazioni, il volume affronta il problema dell’uso di droghe e quello del bullismo, entrambi dilaganti, espressione di un disagio giovanile che deve essere indagato in vista di tutti gli interventi possibili.


Cristiana Cardinali è ricercatrice in Antropologia culturale presso l’Universi-tà degli Studi Niccolò Cusano di Roma.
Si occupa di dinamiche relazionali in contesti socio-educativi e scolastici e di ri-educazione in ambito penitenziario. Tra le ultime pubblicazioni: Motivare al cambiamento. Prospettive ri-educative nel trattamento penitenziario (2015); Educare, coordinare, dirigere la comunità (2013); Empatia, gnoseologia e apprendimento in rete (2010).
Michela Luzi è ricercatrice in Sociologia dei processi economici e del lavoro e docente a contratto di Sociologia generale presso l’Università degli Studi Niccolò Cusano di Roma.
Si interessa di fenomeni economici e sociali, in particolare dell’universo giovanile, delle differenze di genere e dello sviluppo del territorio. Tra le ultime pubblicazioni: Le dinamiche dello sviluppo locale (2015). Aspetti e problemi dei processi comunicativi (2013), Protagonisti della globalizzazione (2009).

Svuota
Email

Additional information

Peso 0.178 kg
Dimensioni 14 x 20 cm
Formato

Cartaceo, Pdf

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Devianza Minorile”